Blog

  • 28
    Mag
    19

    atelier da sposa, catering manager, floral design, location per matrimoni, wedding graphic design, wedding photographer, wedding planner

    Creativa: ecco l’ingrediente pericoloso per la tua comunicazione

    wedding social media marketing

    La creatività è sopravvalutata. Spesso le persone e i wedding business tendono a fare della creatività un mantra, forzando la mano e cercando nella creatività soluzioni alternative, a volte per compensare qualcosa che non c’è.

    Cosa vuol dire fare una comunicazione creativa per te? Vuol dire essere originali? Sei originale quando sei autentica, quando rispetti i tuoi valori.

    Se inviti un potenziale cliente a bere un caffé per parlare dei tuoi servizi, come ti relazioni? Gli fai trovare un bigliettino sotto il piattino della tazza da caffé, oppure degli zuccherini a forma di cuore? Oppure ancora prepari per lui dei biscotti artigianali con delle salviette di carta del colore del tuo brand? Il nostro consiglio è di offrirgli il caffé in modo coerente con chi siete (e della comunicazione coerente avevamo già parlato, ricordi?) e in modo coerente con il servizio che si deve aspettare da te.

    Se a primo impatto questa mossa può migliorare la sensazione che lui avrà di te, il rischio è di portarlo poi alla delusione se quell’esperienza non soddisferà le sue aspettative.

    Essere creativi non è un valore e non è il tuo valore aggiunto: lo pensano in molti, in troppi ne fanno un cavallo di battaglia senza chiedersi cosa trasmette questo al proprio cliente.

    Se vuoi lavorare in modo creativo pensa fuori dagli schemi, allenare il pensiero laterale, con una cartina tornasole che ti dica se il tuo contributo è utile e finalizzato al tuo cliente. Perché se il prodotto o il servizio non è valido e utile, la comunicazione creativa è solo un tentativo di riempire un vuoto più grande (che comunque verrà fuori).

    Un modo per pensare in modo differente è quello di smetterla di guardare i tuoi colleghi, uscire dal mondo di riferimento dei matrimoni. Guarda la moda, il mondo del food, gli animali o una rivista di tecnologia: più vai lontano dal tuo mood più sarà importante il lavoro che potrai fare.

    Cosa puoi raccogliere come stimolo per farlo tuo e portarlo nel tuo mondo? Se segui uno youtuber appassionato di videogiochi, riesci a capire ad esempio come recensisce i prodotti che testa? E perché è così amato dai suoi followers?

    E ora dicci: cosa puoi applicare del suo metodo al tuo modo di comunicare?

    Questi sono gli ultimi giorni per poter lavorare sul tuo mindset e fare di Instagram un vero strumento di marketing per il tuo wedding business: la prima edizione di WEDDING STORIES BOX è in vendita infatti solo fino al 31 maggio. Una copia sarà tua? Prendila subito!

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Iscriviti

    e scarica “Abbiamo un piano!”,
    il nostro template scrivibile direttamente da pc,
    per un piano editoriale a prova di bomba!