Blog

  • 03
    Apr
    19

    atelier da sposa, catering manager, floral design, location per matrimoni, wedding graphic design, wedding photographer, wedding planner

    Come capire dov’è il vostro cliente ideale

    Social media marketing wedding businessSe c’è una cosa che spesso racconta molto di più quello che vogliamo, è il footer o i riferimenti social del nostro wedding business. Cosa c’è di più fastidioso che iscriversi a una newsletter che non arriva mai, cliccare su un link che riporta a “Page not found”, andare a colpo sicuro su una pagina Facebook e scoprire che è aggiornata agli auguri di Natale 2014?

    Un comportamento di questo tipo racconta molto della vostra attività, molto più di quanto vorreste. Ci direte che siete troppo impegnati per stare dietro a tutto, che questo è diventato un lavoro vero e proprio, e che finora non ha mai dato risultati. Tutte obiezioni giuste, ma in realtà molto legate tra loro.

    È vero che è diventato un lavoro e che richiede tempo, ma quel tempo si può ottimizzare, e quel tempo si trova se quello che state facendo, scrivendo e condividendo vi porta contatti, clienti, fatturato. Ma per fare questo, per arrivare a questo punto, c’è un investimento da fare alla base, di fiducia e di impegno, di costanza e di semina, per vedere poi arrivare i risultati.

    E poi dico a voi quello che diciamo sempre ai nostri clienti: non è importante essere su tutti i canali, è importante essere dov’è il vostro cliente. Dove lui sta cercando informazioni, dove sta cercando di voi, dove potete dare il meglio di voi e raccontargli il vostro valore aggiunto. Lì è importante esserci ed esserci bene, lì potete fare la differenza.

    Ma come fare a capire dove è importante esserci? Lo avete mai chiesto ai vostri clienti come vi hanno trovato, cosa hanno cercato, da dove vi hanno contattato? Quando chiedete loro di lasciarvi una recensione, fermatevi a riflettere su quale canale e in che modo può esservi più utile. E diteci: quando dovete scegliere su quale attività di comunicazione investire energie e risorse, fate mai un’analisi di quello che vi hanno portato finora i diversi canali e dove invece avete capito sia il caso di spingere di più?

    Tenere le antenne alzate può fare la differenza anche da una stagione di matrimoni all’altra: forse prima le richieste arrivavano da Matrimonio.com e quest’anno no, e allora vi chiedete se non fosse il caso di lavorare meglio e di più, ad esempio, su Instagram. Non c’è una risposta giusta a  questa riflessione, c’è la vostra esperienza sul campo: chiedetevi se il vostro cliente è davvero su Instagram e in che modo lo naviga, cosa cerca e cosa potete fare voi per essere davvero ciò che vuole vedere. Siate lì dove lui parla, ascoltate le sue necessità, per essere la risposta alle sue domande.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Iscriviti

    e scarica “Abbiamo un piano!”,
    il nostro template scrivibile direttamente da pc,
    per un piano editoriale a prova di bomba!