Blog

  • 10
    Apr
    19

    atelier da sposa, catering manager, floral design, location per matrimoni, wedding graphic design, wedding photographer, wedding planner

    Come essere davvero utile al vostro cliente ideale

    strategia wedding business

    Passione, interesse per il mondo dei matrimoni, voglia di lavorare con coppie di sposi: qual é il motivo che vi ha spinto a scegliere questo lavoro e a portarlo avanti?

    Forse avete dimenticato cosa ha animato in questa scelta? Forse siete stanchi o demotivati e avete bisogno di ritrovare nuova energia? Il marketing viene in vostro soccorso. Ma come?

    La comunicazione e il marketing hanno il pregio di guidarvi in un percorso fatto di domande, di alzare periodicamente la tensione e di farvi guardare dentro più di quanto immaginiate. Se non avete chiaro il vostro valore aggiunto, è difficile che riusciate a trasmetterlo altrove: per questo trovare una chiarezza d’intenti è un passaggio fondamentale.

    Fondamentale per raccontarlo e raccontarsi, a un interlocutore potenziale che deve trovare la vostra comunicazione attraente. Quando siete voi dall’altra parte, cosa vi fa fare quel clic, cosa stimola la voglia di scoprire di più? Ve lo diciamo noi: è l’utilità. Se quello che state vedendo, leggendo, sentendo, stimola la vostra curiosità, l’interesse, ne percepite l’utilità.

    Ma cosa vuol dire utilità? Un contenuto utile è un contenuto non autoreferenziale, che parla al cliente e lo aiuta a trovare risposta a un suo bisogno, a sentirsi compreso, accolto, che gli offre un nuovo stimolo, una soluzione a un problema (pensate ad Aranzulla). Indipendentemente dal media che utilizzate, è l’utilità a fare la differenza. E la cosa bella è che potete essere utili anche raccontando voi stessi, il dietro le quinte, il work in progress, le emozioni e gli accadimenti. Con un occhio però sempre rivolto a chi vi segue, chiedendovi: se io fossi in lui, oggi indossassi le sue scarpe, i suoi vestiti, vedessi questo post, perché mi dovrei fermare a leggerlo? Cosa penserei di portarmi a casa?

    Non c’è niente di peggio di quei titoli che vi agganciano promettendo mondi e poi vi lasciano in mano con il nulla cosmico. Quindi: quando promettete, mantenete. Siate pertinenti, coerenti, in linea con le aspettative dell’utente che vi sta regalando una cosa fondamentale: il suo tempo. Cosa siete pronti a dargli in cambio per farlo tornare anche la prossima volta?

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Iscriviti

    e scarica “Abbiamo un piano!”,
    il nostro template scrivibile direttamente da pc,
    per un piano editoriale a prova di bomba!